Omelie

  • II Domenica del Tempo Ordinario - Anno C

    «Dove trova una strada, là [il Signore] cammina» Girolamo, Omelie sui Salmi         Dio si presenta come sposo dell’umanità Da diversi anni, come sacerdote, ho avuto la possibilità di accompagnare coppie di fidanzati al matrimonio o gruppi di spiritualità coniugale. Sono sempre rimasto ammirato dal coraggio della loro scelta e mi hanno aiutato a rileggere in modo nuovo quelle... Continua
  • Battesimo di Gesù

    “Tu sei il Figlio mio, l’Amato!”: queste parole che, al termine del battesimo di Gesù, scendono dal cielo, dalla bocca del Padre, mettono il sigillo definitivo, divino, pubblicamente manifestato, al ben lungo percorso della presentazione di Gesù stesso al mondo.          A Betlemme, Maria e Giuseppe, i pastori e i Magi; a Gerusalemme, Simeone e Anna, e i maestri del... Continua
  • Solennità dell’Epifania del Signore

    L’episodio dell’arrivo dei Magi a Betlemme è stato considerato da tutte le Chiese cristiane così significativo, da collocarlo fra le celebrazioni-chiave dell’evento natalizio.   I due vangeli sinottici, Matteo e Luca, che ci testimoniano la venuta nella storia umana del Figlio di Dio, intrecciano, senza sovrapporli, i modi e le forme dell’accoglienza - o del rifiuto - che il mondo... Continua
  • Solennità di Maria SS.ma Madre di Dio, Regina della Pace

    Tante feste e ricorrenze si concentrano nel giorno di oggi: la solennità di Maria Madre di Dio, Regina della Pace, l’inizio dell’anno civile, la 52ª Giornata Mondiale per la Pace, l’ottava di Natale. Ciascuna di esse meriterebbe di essere approfondita, ma rivolgiamo innanzitutto l’attenzione alle letture, chiedendo al Signore che sia la sua Parola a orientare e a dare sostanza ai nostri... Continua
  • Santa Famiglia di Gesù, Giuseppe e Maria

    Anche in questa ultima domenica dell’anno solare, dedicata alla Santa Famiglia, viene celebrata una festa di Nostro Signore Gesù Cristo, con la particolarità che lo contempliamo nel suo essere inserito nel tessuto vitale delle relazioni che sono fondamentali per ogni persona, quelle che riguardano la famiglia di appartenenza. Proprio nel bel mezzo degli eventi che narrano la nascita e l’infanzia... Continua
  • IV Domenica di Avvento - Anno C

    Il Natale è ormai imminente. Anche questo Avvento è in qualche modo “volato via”. Rapidamente, come rapido, forse troppo rapido è il passare dei nostri giorni. E così lo abbiamo forse un po’ ‘bruciato’, esattamente come rischiamo di ‘bruciare‘ i nostri giorni. Corriamo sempre il rischio di viverli spogliati di senso. A volte forse ci capita, più passano gli anni, che prima di alzarci, sorga... Continua
  • III Domenica di Avvento - Anno C

    Nella sua predicazione, Giovanni il Battezzatore diceva: “Ogni albero che non dà buon frutto viene tagliato e gettato nel fuoco”. La gente, scossa da un tale annuncio, gli domanda, come abbiamo sentito all’inizio della lettura dell’Evangelo di oggi: “Che cosa dobbiamo fare?”. Spesso nella nostra ricerca di essere buoni cristiani ci poniamo anche noi, che talvolta siamo gente complicata, questa... Continua
  • II Domenica di Avvento - Anno C

    Nella II Lettura, tratta dalla Lettera dell’apostolo Paolo scritta ai cristiani della città di Filippi, in Grecia, intorno agli anni 50, abbiamo ascoltato: “Sempre, quando prego per tutti voi, lo faccio con gioia a motivo della vostra cooperazione per il Vangelo”.  San Paolo potrebbe dire lo stesso di ciascuno di noi, della nostra personale cooperazione per il Vangelo? La diffusione del... Continua
  • I Domenica di Avvento - Anno C

    Nel desiderio di poter garantire nel tempo una diversità di approccio e una varietà di contenuti, da questa I Domenica d’Avvento (C) le Omelie qui pubblicate saranno curate da alcuni Sacerdoti della Compagnia di Gesù, che ringraziamo anticipatamente. Questa Congregazione desidera dire ancora un grande grazie al P. Marko RUPNIK, SJ, per la dedizione con cui ha accolto a suo tempo, non senza... Continua
  • Solennità di Nostro Signore Gesù Cristo Re dell’Universo - Anno B

    “Sei tu il re dei Giudei?” è la domanda di Pilato che apre il brano evangelico odierno (Gv 18,33). È facile immaginare anche l’espressione che il governatore romano può aver assunto nel porla: infatti, tutto si poteva pensare vedendo Gesù, ma non certo che vantasse qualche titolo regale. Eppure glielo avevano consegnato perché “affermava di essere Cristo re” (Lc 23,2). Pilato, abituato alle cose... Continua