Omelie

  • XVI domenica del Tempo Ordinario - Anno C

          “Tres vidit, et unum adoravit”. Agostino     L’ospite inatteso L’altro arriva nella nostra vita sempre in maniera inattesa. Arriva come uno straniero non sempre voluto nel nostro mondo. Occupa i nostri spazi. Modifica i nostri piani. Ci impedisce di concentrare tutta l’attenzione su noi stessi. Per questo, prima o poi, chiediamo all’altro di andarsene, almeno per un... Continua
  • XV domenica del Tempo Ordinario - Anno C

        L’uomo è un essere ferito: dal diavolo che lo ferisce di concupiscenza, da Dio che lo ferisce d'amore. Jacques Maritain   Le domande ci svelano Ci sono domande che rivelano quello che passa nel nostro cuore. Domande che mostrano talvolta quanto siamo in realtà interessati solo a noi stessi, domande che tradiscono il nostro bisogno di essere rassicurati, ma soprattutto domande... Continua
  • XIV domenica del Tempo Ordinario - Anno C

          «Il partire destina il pellegrino alla sorpresa». Michel de Certeau     Nostalgia dell’origine Non conosciamo il porto dal quale siamo partiti né sappiamo perché ci ritroviamo su questa barca, ma siamo in viaggio. La barca è salpata, la vita è iniziata. Inviati, buttati o gettati, di fatto siamo qui a solcare queste onde. Timorosi e urlanti, siamo entrati nella... Continua
  • XIII Domenica del Tempo Ordinario - Anno C

          «Decidersi è volgersi verso il progetto, perdersi nel progetto, essere all’esterno di sé nel progetto, senza indugiare a guardarsi mentre si vuole» P. Ricoeur   Per chi sono io? Qual è la domanda fondamentale della vita? È sufficiente chiederci: chi sono io? Oppure bisogna passare prima o poi a un’altra domanda: per chi sono io? Papa Francesco ci suggerisce di metterci... Continua
  • Solennità del Santissimo Corpo e Sangue di Cristo – Anno C

        «La Parola fatta carne con una parola cambia il pane in carne». Tommaso d’Aquino       Distanza tra parola e vita Sì, però poi c’è la vita. È la frase che noi preti ci sentiamo ripetere spesso quando commentiamo il Vangelo, alla fine di un ritiro, dopo che magari le persone si sono entusiasmate o dopo che si sono sentite consolate dalla Parola di Dio. Poi c’è la vita... Continua
  • Solennità della Santissima Trinità – Anno C

      « Perciò in questa questione sulla Trinità e la conoscenza di Dio dobbiamo principalmente indagare che cosa sia il vero amore, o meglio, che cosa sia l’amore, perché non c’è amore degno di tal nome che quello vero ». Agostino, De Trinitate VIII,7,10   Sbilanciamento Che ne sappiamo dell’amore? Se pensiamo di amare tenendo tutto sotto controllo e facendo quadrare i conti, saremo bravi... Continua
  • Solennità di Pentecoste - Anno C

        «Nella comunicazione non mi sento responsabile solo di me, ma anche dell’altro, come se egli fosse me ed io lui». K. Jaspers     Una comunicazione malata Assistiamo sempre di più alla difficoltà di capirsi. È uno dei paradossi del nostro tempo: nonostante il moltiplicarsi degli strumenti di comunicazione, facciamo sempre più fatica a distinguere il vero dal falso.... Continua
  • Settima domenica di Pasqua – Ascensione del Signore - Anno C

        «E lodarti, ecco ciò che vuole l’uomo, piccola parte della tua creazione». Sant’Agostino       Un quadro desolante Nella gara della vita, le logiche del mondo sembrano trionfare. Vincono sempre i violenti, gli arroganti, gli arrivisti, coloro che costruiscono il loro successo sul disprezzo e sull’infelicità degli altri. Chi invece affronta la vita con umiltà, cercando... Continua
  • VI Domenica di Pasqua - Anno C

        Ma cos’è che ci lascia partendo da noi, se non se stesso, che mai si allontanerà da noi?. Sant’Agostino     Distacchi Lungo la nostra vita siamo chiamati a vivere numerosi distacchi, alcuni voluti, altri casuali, altri ancora subiti. Nasciamo proprio grazie al distacco più importante e forse anche più traumatico: quello dal grembo della nostra mamma. Chissà, forse tale... Continua
  • V Domenica di Pasqua - Anno C

    «Solo chi non vive per se stesso, vive responsabilmente, ossia vive» D. Bonhoeffer   Un dovere di riconoscenza Mia mamma è una persona molto generosa. Benché non abbia mai vissuto in condizioni economiche floride, le è sempre piaciuto rendersi presente con gesti di attenzione, con un regalo o una piccola sorpresa. Eppure, ogni volta che qualcuno cerca educatamente di ringraziarla, risponde... Continua