Omelie

  • XXV Domenica del Tempo Ordinario - Anno B

    Gesù sta salendo verso Gerusalemme - nel Vangelo di Marco è descritta una sola salita verso la città santa - e insegna, cioè spiega come si compirà la sua missione: “Il Figlio dell'uomo sta per esser consegnato nelle mani degli uomini e lo uccideranno; ma una volta ucciso, dopo tre giorni, risusciterà». Ma i discepoli non capiscono. Anzi la loro domanda ricorrente, tacita o esplicita, è: “Chi è... Continua
  • XXIV Domenica del Tempo Ordinario - Anno B

    Nel brano di Vangelo di questa domenica, leggiamo la solenne professione di fede dell’Apostolo Pietro: “Tu sei il Cristo” (Mc 8,29) e ascoltiamo anche la risposta inaspettata di Gesù che “ordinò severamente loro di non parlare di lui a nessuno” (Mc 8,30). Questo comando perentorio, che Cristo rivolge ai discepoli, è espresso con il famoso verbo greco epitimaó usato - tante volte (ad esempio in Mc... Continua
  • XXIII Domenica del Tempo Ordinario - Anno B

    Già nel brano evangelico di domenica scorsa, l’evangelista Marco narrava la difficoltà, da parte di qualcuno, ad accogliere la novità di Cristo che non viene percepita né accettata. Gesù, infatti, propone una visione inedita della vita, costituita da una relazione totalmente nuova con Dio, che trova in Dio stesso il suo principio e si realizza in Dio stesso. La visione ossessivamente dettagliata... Continua
  • XXII Domenica del Tempo Ordinario - Anno B

    Il vangelo di Marco che riprendiamo a leggere questa domenica si pone in forte continuità con il discorso di Cristo nel vangelo di Giovanni. Nel testo greco leggiamo - “E si radunarono intorno” - (Mc 7,1), la “e” che manca nella nostra traduzione è essenziale per collegare questo episodio all’episodio immediatamente precedente che è la moltiplicazione dei pani (Mc 6,34-44) e la delusione dei... Continua
  • XXI Domenica del Tempo Ordinario - Anno B

    Siamo alla fine del lungo discorso che Cristo ha fatto dopo il segno del pane. Nel vangelo di Giovanni questo è il primo grande momento drammatico del fallimento dell’annuncio di Cristo. Non riesce a spiegarsi, non riesce a convincere e addirittura molti di quelli che lo hanno seguito fino a questo punto cominciano a partire. Questa parola “è dura” (Gv 6,60) è la constatazione. Ma Lui ha solo... Continua
  • XX Domenica del Tempo Ordinario - Anno B

    Quei Giudei della volta scorsa, che in Giovanni sono quelli che sostengono e osservano la posizione ufficiale della loro tradizione, quelli che mormoravano perché aveva detto di essere il pane disceso dal cielo (cf Gv 6,41), oggi discutono aspramente: “Come può costui darci la sua carne da mangiare?” (Gv 6,52). La carne, nel mondo ebraico semitico, significa la persona umana in tutta la sua... Continua
  • XIX Domenica del Tempo Ordinario - Anno B

    Si dice che i Giudei mormoravano (Gv 6,41), ma suona strano perché siamo a Cafarnao e lì ci sono i Galilei: Giovanni vuole immediatamente precisare che si riferisce a quelli che in qualche modo appartengono allo zoccolo duro della tradizione e del regime religioso, che è infatti quello che resiste a Cristo. Il termine mormorare è lo stesso che nella LXX viene usato per esprimere la rivolta del... Continua
  • XVIII Domenica del Tempo Ordinario - Anno B

    Il segno del pane che abbiamo visto nel vangelo della scorsa domenica è stato frainteso e non compreso. La gente si mette alla ricerca di Gesù ma il zeteo che Giovanni usa è un cercare che sempre contiene una connotazione di male, di qualcuno che cerca una cosa per i suoi scopi, cioè sapendo in anticipo cosa cerca e volendo trovare ciò che cerca. Quindi in fondo vuol dire non cercare mai... Continua
  • XVII Domenica del Tempo Ordinario - Anno B

    Dal vangelo di Marco si passa con la liturgia di oggi per quattro domeniche al vangelo di Giovanni. La cornice di questo episodio è la Pasqua dei Giudei (cf Gv 6, 4). Gesù passa all’altra riva, non viene precisato né di quale riva si tratti, né come passi ma solo che una grande folla lo segue. Già questi due fatti ci rimandano certamente all’esodo, a Mosè e al popolo che lo segue. Qui il popolo... Continua
  • XVI Domenica del Tempo Ordinario - Anno B

    Gli apostoli sono appena tornati dalla missione ma evidentemente “tutto quello che avevano fatto e quello che avevano insegnato” (Mc 6,30) non basta. C’è davvero un equivoco di fondo. Cristo infatti non li ha mandati ad insegnare. Due termini ci aiutano a delineare i contorni della questione: ekerixan, predicarono e insegnarono, edidaxan. Quando Cristo ha convocato gli apostoli, li ha costituiti... Continua